2017

Luglio

Energy Observer ha iniziato la sua avventura

Ha finalmente avuto inizio, dalle acque della Senna, il giro del mondo di Energy Observer, il catamarano progettato da un team di architetti navali dell’istituto di ricerca francese CEA-Liten di Grenoble. L’imbarcazione, che è lunga 31 metri e larga 12,80 ed è costata 5 milioni di dollari, ha la caratteristica di essere energeticamente autonomo sfruttando solo fonti rinnovabili di energia e, quindi, senza alcuna produzione né di gas inquinanti né di gas climalteranti. L’energia primaria sarà costituita da un mix di solare ed eolico grazie a 130 metri quadri di pannelli solari e due pale eoliche verticali e l’energia eccedente sarà accumulata sia mediante batterie che mediante idrogeno per mezzo di un’unità di elettrolisi. Il catamarano toccherà 101 porti in 50 paesi dei vari continenti in un viaggio lungo 6 anni.

Idrogeno e biogas da scarti del latte

Dal siero di scarto dei caseifici si recuperano già le sieroproteine che trovano impiego in diversi settori industriali. Il progetto Eco-Si dimostra che è possibile affiancare al recupero delle sieroproteine la produzione di biogas e di bioidrogeno.
PLAC è una cooperativa nata nel 1933 che produce 130 milioni di litri di latte ed ha avviato, in collaborazione con altri partners, una sperimentazione su un impianto pilota capace di trattare circa 1 metro cubo di siero al giorno. Dopo aver separato dal siero le sieroproteine mediante membrane di ultrafiltrazione, il residuo viene trattato in digestori anaerobici che generano idrogeno e biogas rilasciando un refluo che ha un carico inquinante quasi nullo. La produzione ottenibile è di circa 34 metri cubi di gas per tonnellata di siero con una composizione media pari a 10% idrogeno, 45% metano, 45% diossido di carbonio.

Fonte: La Stampa

Trenitalia sperimenterà treni a idrogeno in Toscana

Nell’ambito di "Muoversi in Toscana", un convegno sulla mobilità organizzato dalla Regione Toscana, Orazio Iacono, direttore della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia, ha anninciato che in Toscana verrà attuata una sperimentazione con treni passeggeri dotati di celle a combustibile alimentate a idrogeno sulle linee secondarie non elettrificate.

Fonte: Ferrovie.it

Workshop DEMOSOFC

Il 14 Novembre a Torino si terrà un workshop con la possibilità di visitare l’impianto DEMOSOFC. La partecipazione è gratuita previa iscrizione a questo link.

Un nuovo metodo di scindere l’acqua

Scienziati russi e statunitensi hanno pubblicato sulla rivista ACS Nano un articolo i cui annunciano di aver sviluppato un nuovo catalizzatore, basato su nanoparticelle di biossido di titanio e proteine batteriche, capace di usare la luce per realizzare una efficace scissione dell'acqua.

Fonte: RIA Novosti

Wirth Research crea un VTOL in grado di volare per oltre 6 ore

vtolWirth Research ha annunciato di aver sviluppato un drone a decollo verticale (VTOL) dotato di celle a combustibile alimentate a idrogeno. Il drone sarà quindi in grado di decollare in spazi molto stretti e, grazie all’efficienza del sistema propulsivo, sarà in grado di volare a pieno carico per circa 6 ore e mezza. Oltre all’efficienza ed all’assenza di emissioni inquinanti e climalteranti, il sistema adottato offre il vantaggio di avere vibrazioni estremamente ridotte e un’elevata capacità di carico, caratteristiche utili per il trasporto di camere ad alta precisione, sensori e radar dato che il velivolo sarà impiegato in missioni di mappatura di precisione del terreno. Altre applicazioni potrebbero essere, ad esempio, la sorveglianza di condutture e cablaggi.
La tecnologia delle celle a combustibile sarà fornita dalla HES di Singapore, azienda specializzata in celle a combustibile ultraleggere alimentate a idrogeno.

Fonte: Wirth Research

Giugno

Assegnati i premi del Forum Italiano dell’Idrogeno

Come annunciato alcuni mesi fa il Forum Italiano dell’Idrogeno, nel 20° anniversario della fondazione, ha bandito due premi per giovani ricercatori italiani da assegnarsi in occasione di HYPOTHESIS XII, svoltasi a Siracusa dal 27 al 30 Giugno.
Per la sezione Presentazioni orali il premio è andato alla Dott.ssa Concetta Ruocco dell’Università degli Studi di Salerno che ha presentato il lavoro “Bimetallic and trimetallic catalysts supported on CeO2-SiO2 with high coking resistance for ethanol reforming”, mentre per la sezione Presentazioni posters il premio è andato al Dott. Federico Ustolin dell’Università degli Studi di Trieste che ha presentato il lavoro “Fuel cells for airborne usage: energy storage comparison”.

   

Scissione solare dell’umidità

Un gruppo di ricercatori australiani ha scoperto che il solfuro di molibdeno arricchito in zolfo è un semiconduttore altamente igroscopico capace di assorbire 9 molecole di acqua ogni 10 di molibdeno e che un aumento del 30% di umidità provoca un incremento di conduttività di due ordini di grandezza. Sulla base di questa scoperta i ricercatori ritengono che si possano realizzare dei fotocatalizzatori capaci di scindere l’acqua nei suoi componenti senza l’uso di elettroliti.

Fonte: American Chemical Society (DOI: 10.1021/acsnano.7b01632)

Maggio

Nuovo, efficiente ed economico catalizzatore per elettrolisi dell'acqua

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Houston (USA) ha messo a punto un nuovo catalizzatore impiegando metafosfato di ferro su una schiuma conduttiva di nichel. Il prof. Zhifeng Ren ha dichiarato che il catalizzatore realizzato è più efficiente e più economico di altri catalizzatori dotati della stessa stabilità.

Fonte: University of Houston

Aprile

Toyota investe anche sulle celle a ossidi solidi

Toyota Motor Corporation ha iniziato i test dell’Hybrid Power Generation System presso l’impianto di Motomachi. Si tratta di un sistema ibrido e cogenerativo basato su microturbine a gas e celle a combustibile ad ossidi solidi. L’efficienza elettrica dovrebbe essere del 55%, mentre quella in cogenerazione del 65%.

Fonte: Toyota Global Newsroom

Oasis, la stazione di rifornimento del futuro

Oasis

Designworks (BMW Group) e Shell hanno presentato alla Fiera di Hannover un nuovo distributore di idrogeno di aspetto assai diverso da quelli per combustibili tradizionali. Oltre alla diversa forma della colonnina, un aspetto innovativo è legato alla pistola rifornitrice che è dotata di un display che fornisce direttamente le informazioni sul costo e sul tempo di rifornimento, oltre ad altre informazioni a richiesta.

Fonte: BMW Group

Toyota lancia il camion a idrogeno

Toyota ha realizzato un camion, soprannominato "Project Portal", utilizzando un telaio Kenworth e scalando il sistema già impiegato sulla Mirai fino ad una potenza di 500 kW. Al momento il camion opererà soltanto nel porto di Los Angeles e non è previsto un piano di commercializzazione.

Fonte: Forbes 

Amazon punta sulle celle a combustibile a idrogeno

Amazon ha acquisito il diritto di acquistare fino al 23% di Plug Power nell’ambito di un accordo per l’acquisto di celle a combustibile destinate ad equipaggiare i carrelli elevatori in 11 magazzini con lo scopo di velocizzare la movimentazione delle merci riducendo i tempi di ricarica.

Fonte: Reuters

Marzo

NREL: stabilito il nuovo record per la produzione di idrogeno mediante celle fotoelettrochimiche

Ricercatori del National Renewable Energy Laboratory del DoE hanno ottenuto un’efficienza del 16,2% in un esperimento di scissione fotoelettrochimica dell’acqua con un significativo progresso rispetto al precedente 14% ottenuto un paio di anni fa da un gruppo di ricercatori tedeschi e statunitensi.
Il risultato è stato possibile grazie ad un nuovo processo di realizzazione della giunzione tra i semiconduttori impiegati che sono sempre fosfuro di indio e gallio ed arseniuro di gallio. Inoltre uno strato sottile di fosfuro di alluminio e indio, seguito da un secondo strato sottile di fosfuro di indio e gallio, è stato deposto sopra la cella.

Fonte: Renewable Energy World Editors

Febbraio

Il Forum compie 20 anni: due giovani ricercatori verranno premiati a Siracusa durante HYPOTHESIS XII

In occasione di HYPOTHESIS XII e nell’ambito delle celebrazioni del ventennale della sua costituzione, il Forum Italiano dell’Idrogeno attribuirà due premi in denaro del valore di 1.000 € lordi (750 € al netto delle imposte) a giovani ricercatori italiani che presenteranno i risultati delle proprie ricerche, rispettivamente nelle sessioni “Oral” e “Poster”.
La valutazione dei lavori presentati ai fini dell’assegnazione dei premi sarà effettuata da una Commissione nominata dal Consiglio Direttivo del Forum Italiano dell’Idrogeno. Tale Commissione prenderà in esame tutti i lavori che verranno presentati personalmente da ricercatori italiani di età non superiore a 30 anni, indipendentemente dal fatto che il lavoro presentato sia a più nomi, eventualmente anche stranieri. Per essere ammessi alla selezione occorre inviare per posta elettronica, una volta ricevuta la conferma dell’accettazione dell’abstract presentato, una copia di un proprio documento di identità attestante l’età alla Segreteria del Forum Italiano dell’Idrogeno (This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.) ed al Chairman del Scientific Committee di HYPOTHESIS (This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.).
Il giudizio della Commissione, che è insindacabile, si baserà sull’originalità del lavoro e sulla qualità della presentazione, sia in termini di preparazione del materiale che di esposizione. L’esito della valutazione della Commissione verrà comunicato durante la sessione di chiusura del Congresso. L’ammontare del premio sarà trasferito ai vincitori tramite bonifico bancario al netto delle trattenute fiscali previste per legge.

Toyota ha consegnato il primo autobus all'amministrazione della città di Tokio

Il 24 Febbraio è stato consegnato il primo Toyota FC Bus che sarà seguito in Marzo da un secondo autobus con l'obiettivo di arrivare a 100 mezzi entro il 2020, quando a Tokyo si terranno i Giochi Olimpici e Paralimpici. L'autobus potrà anche essere usato come sorgente esterna di elettricità per alimentare utenze stazionarie ed in caso di emergenza.
Caratteristiche tecniche:Toyota FC Bus

Dimensioni: 10,555 x 2,490 x 3,340 m
Posti: 26 seduti + 50 in piedi
Massima potenza (PEMFC): 2 x 114 kW
Massima potenza (Motore sincrono): 2 x 113 kW
Massima coppia (2 x 335 Nm)
Serbatoi di idrogeno: 10 x 600 l
Pressione nominale: 70 MPa
Densità ponderale: 5,7%

Fonte: Toyota

Mobilita' sostenibile: Siamo pronti per le auto ad idrogeno?

Su Orizzontenergia pubblicato un articolo del nostro Vicepresidente Ing. Giovanni Pino.

La Commissione Europea finanzia il progetto H2FUTURE

Si tratta di un progetto che vede coinvolto un consorzio tra voestalpine, Siemens, Verbund, Austrian Power Grid, K1-MET ed ECN. Scopo del progetto è la costruzione a Linz (Austria) di un impianto pilota per la produzione di idrogeno da fonte rinnovabile. E la Commissione Europea finanzierà 2/3 del costo totale (18 M€) nell’ambito del programma Horizon 2020.
Il comunicato stampa è scaricabile qui.

Gennaio

Ottenuto l'idrogeno metallico?

L’idrogeno metallico è una forma solida dell’idrogeno nella quale gli atomi non sono più raggruppati in molecole tramite un legame covalente, ma i protoni risultano legati assieme mediante il cosiddetto legame metallico, mentre gli elettroni godono di una mobilità particolarmente elevata. Questo fa sì che l’idrogeno metallico, ipotizzato a livello teorico, sia inseguito da decenni per le applicazioni che potrebbe avere, ad esempio come superconduttore a temperatura ambiente o come accumulatore di energia (dato che la sua formazione assorbe un enorme quantitativo di energia che può essere liberata facendolo tornare allo stato molecolare).
Due ricercatori della Harvard University, Ranga Dias e Isaac Silvera, hanno presentato un esperimento nel quale affermano di aver ottenuto idrogeno metallico sottoponendolo alla pressione di 495 GPa (circa 4.950.000 atmosfere!) e -268 °C. La prova di questo risultato risiederebbe nella misura della riflettività del campione ottenuto (91%, mentre l’idrogeno molecolare è trasparente). A quanto riferiscono i due ricercatori l’idrogeno metallico sarebbe in grado di restare in uno stato metastabile anche una volta riportato in condizioni ambiente. Alcuni fisici hanno comunque espresso perplessità al riguardo perché non sono stati forniti dettagli sufficienti a poter replicare l’esperimento.

Fonte: Science

Prossima scadenza Bando Horizon

Il 20 aprile 2017, entro le ore 17, vanno presentate le domande relative all'Iniziativa tecnologica congiunta sulle celle a combustibile e idrogeno (FCH2 JTI). Il budget per il 2017 è di 116 milioni M€.

Pubblicato sulla gazzetta ufficiale il Decreto Legislativo 16 Dicembre 2016 n.257

Si tratta del decreto di attuazione della direttiva 2014/94/UE. L'idrogeno viene così inserito tra i carburanti alternativi all'interno del piano strategico Nazionale.
"Entro il 31 dicembre 2025, e' realizzato un numero adeguato di punti di rifornimento per l'idrogeno accessibili al pubblico, da sviluppare gradualmente, tenendo conto della domanda attuale e del suo sviluppo a breve termine, per consentire la circolazione di veicoli a motore alimentati a idrogeno, compresi i veicoli che utilizzano celle a combustibile, nelle reti da individuarsi nella sezione b) del Quadro Strategico Nazionale, inclusi eventuali collegamenti transfrontalieri".
Le norme di riferimento per i punti di rifornimento sono le seguenti: ISO 14687-2, ISO 17268 e ISO/TS 20100.

Fonte: GU Serie Generale n.10 del 13-1-2017 - Suppl. Ordinario n. 3

Prima riunione dell'Hydrogen Council

Lo scorso Dicembre 13 aziende hanno dato vita all’Hydrogen Council che si è riunito per la prima volta a Davos il 17 Gennaio. Le aziende che attualmente lo costituisco sono: Air Liquide, Alstom, Anglo American, BMW GROUP, Daimler, ENGIE, Honda, Hyundai, Kawasaki, Royal Dutch Shell, The Linde Group, Total e Toyota. Da questo link è possibile scaricare il documento programmatico.

Fonte: Alstom

Anche la Cina sperimenta un aereo ibrido spinto a idrogeno

A Shenyang è avvenuto il volo di prova di un aereo sviluppato sulla base di un modello elettrico a due posti di fabbricazione cinese (RX1E). Il velivolo, dotato di una cella a combustibile da 20 kW alimentata a idrogeno, ha raggiunto una quota di 320 metri.

Fonte: sputniknews.com

Nikola Motor costruirà 364 stazioni di rifornimento di idrogeno

Questo è il progetto di Nikola Motor Co. per supportare la vendita della motrice a celle a combustibile Nikola One. Le stazioni saranno aperte anche ai possessori di altri veicoli a idrogeno e la costruzione inizierà nel Gennaio 2018 con l’obiettivo di rendere operative le stazioni verso la fine del 2019.

Fonte: FuelCellsWorks